Distopic

Redazione di un qualsiasi quotidiano cartaceo od on – line del “Mondo Occidentale”.

Una giovane reporter, nera, snella, pettinatura afro, arricchita da treccine ornate di perline rosse, verdi, blu e oro è ferma davanti allo schermo del proprio computer. Alle sue spalle il capo redattore, alto, magro, bianco, testa pelata, sguardo truce, maglione e jeans neri, le mani sulla spalliera della sedia girevole della ragazza, ripete la domanda:

«Te lo sei inventato. In rete è pieno di spazzatura simile.»

«No Burt, non è un pezzo mio, d’accordo, ma non l’ho inventato. E la mia fonte fino adesso è stata attendibile al cento per cento.»

«La tua famosa fonte di cui non vuoi parlare con nessuno, eh?»

«Esatto. La mia famosa fonte di cui non posso parlare con nessuno. I patti, le condizioni che mi ha posto Nako sono queste, fin dalla prima volta.»

«Nako?»

«Un nick come un altro. “Anonymous” è piuttosto inflazionato…»

«Uff… Leggimelo ancora, magari stavolta mi convinci a passarlo… Forse.»

La ragazza comincia a leggere a voce alta il testo sullo schermo.

***

Questo testo ha già fatto il giro del web più volte ed è stato immediatamente classificato come fake – news o bufala cospirazionista.  Continua però a circolare perché le copie sono innumerevoli. Si prega di considerarlo allo stesso tempo con massime prudenza e attenzione.

Stralcio di conversazione trapelata solo negli scorsi giorni, proveniente da un luogo sconosciuto, data imprecisata ma quasi certamente anteriore alla diffusione della pandemia di Sars Cov2 più comunemente nota come “CoVid19”.

Voce 1, uomo, adulto, maturo:

«Non c’è altro mezzo quindi?»

Voce 2, donna, adulta, matura:

«Tutti i modelli matematici e le simulazioni studiati fino adesso spingono verso quest’unica, inevitabile soluzione.»

Voce 3, uomo, adulto, forse più giovane di “Voce 1”:

«Somiglia terribilmente alla funesta “Soluzione finale” …»

Voce 4, donna, adulta, matura:

«Vero. Ne siamo consapevoli. Ma davvero non c’è scelta, ci siamo spinti, tutti, troppo oltre. O ci fermiamo adesso, subito, o il pianeta imploderà. Sì, con la nostra soluzione moriranno milioni di persone, ma se ne salveranno miliardi.»

Voce 1:

«Non credo si capirà. Spero non si sappia mai che siamo stati noi, moriranno i più poveri, i più fragili, come… Nell’esempio che hai appena citato.»

Voce 2:

«Improduttivi. Sacrificabili. Il sacrificio di pochi per il bene di tutti gli altri.»

Voce 3:

«Vi sembra giusto? Moralmente, eticamente giusto?»

Voce 4:

«Non è questo il discorso, da quel punto di vista siamo colpevoli, senza dubbio. Questo però è calcolo puro, niente di più e niente di meno. Siamo in troppi e abbiamo preso troppo da questa palla di fango. Se non ci fermiamo ora sarà la fine di tutto, per tutti.»

Voce 1:

«Perché una nuova guerra, seppur pilotata, non sarebbe andata bene?»

Voce 2:

«Perché, paradossalmente, c’era il rischio che qualcuno la vincesse

Voce 3:

«Va bene, se siamo a questo punto, procediamo e che Dio abbia pietà di tutti noi…»

Voce 4:

«La storia di copertura?»

Voce 1:

«Pronta. Il luogo di origine è stato individuato con il consenso dei principali leader del governo locale. La notizia ufficiale sarà che tutto è iniziato con la trasmissione del SarsCov2 da un pipistrello ad un essere umano…»

Voce 2:

«La berranno?»

Voce 3:

«Credetemi, il mondo avrà ben altro a cui pensare…»

Voce 4:

«Quanto durerà?»

Voce 1:

«Dai due ai quattro anni. Dipenderà dalla velocità di realizzazione dei vaccini e dalla loro distribuzione e diffusione, ma finirà. I modelli e le simulazioni sono stati precisi anche su questo aspetto. Tenete presente che tutti i ricercatori e i laboratori del mondo ci lavoreranno in contemporanea, con fondi praticamente infiniti. Non è mai successo prima nella Storia, questa volta sarà indispensabile.»

Voce 2:

«Non riesco a non pensare alle centinaia di milioni di contagiati e ai milioni di morti, è… Troppo per la mente umana e per la coscienza di ognuno di noi, se ancora ne abbiamo una…»

Voce 3:

«”Troppo” è la parola chiave in questa vicenda, ma dobbiamo concentrarci sul fatto che passati quegli anni orrendi sarà finita e…»

Voce 4:

«… Avremo salvato il mondo, ma nessuno lo saprà mai, anzi, saremo accusati per sempre del contrario.»

© Davide De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...